Gallery laboratorio I.I.S.S. “G. Peano” - Firenze - a cura dell' associazione APAB

I.S.S. G. Peano e Apab, come scoprire un Tesoro vicino casa

I ragazzi e le ragazze dell’Istituto Peano di Firenze coinvolti in un progetto ambientalistico, legato strettamente alla salute, un concentrato di stimoli, spunti, riflessioni, organizzato dall’Apab. Quale modo per dare prova della forza dell’integrazione? Come educare studenti e studentesse alla coesistenza pacifica nel rispetto delle diversità di ognuno, ispirandosi proprio a quello che accade in un ambiente naturale? Ecco un trekking nel parco, dove più specie di animali e piante, diverse ma al contempo ugualmente utili per la vita dell’ecosistema, convivono da secoli. “Il Tesoro delle Cascine” offre l’opportunità di conoscere a fondo il parco delle Cascine, percorrere un itinerario naturalistico che con la sua ricchezza di specie vegetali e animali, avvicinerà studenti e studentesse al concetto reale del termine “biodiversità”, ma non solo aprirà un confronto su tematiche ambientali complesse, sul rispetto della natura, il movimento all’aria aperta, li inviterà a conoscere le varietà di alberi, animali, insetti e uccelli costituenti un percorso naturalistico a due passi da casa loro. Nato nel 1563 come semplice tenuta agricola e di caccia dei Medici, con la famiglia Lorena, il parco delle Cascine vede aumentare il suo prestigio, diventando ancor più luogo d’élite per il divertimento e lo svago. Agli inizi del 1800 viene acquistato dal Comune e da qui si apre al pubblico. Il titolo del laboratorio, “Il Tesoro delle Cascine”, non è casuale, infatti nel parco si nascondono innumerevoli tesori, tra i quali spiccano le bugs hotel: un innovativo ambiente protetto per gli insetti, una nursery per le future generazioni di amici della natura. Insomma, un piccolo scrigno di biodiversità per tutte quelle specie animali spesso sottovalutate, ma di fondamentale importanza per i cicli di impollinazione e per la conservazione di tutti gli ecosistemi, ivi compreso il nostro…

Fra le soste inserite nel percorso c’è quella a una bugs hotel che alcuni vandali hanno incendiato. Grazie al contributo di uno sponsor, poco dopo ne sono state installate ben 9 a corredo del cammino che parte dal Centro visite delle Cascine e arriva fino ai pressi dell’Anfiteatro. Le nuove casette sono state realizzate dai ragazzi con precedenti penali seguiti dal Centro di giustizia minorile al culmine del periodo di formazione erogata da Apab e dai suoi collaboratori.

  • APAB - foto 1 - Il Tesoro delle cascine
  • APAB - foto 10
  • APAB - foto 11
  • APAB - foto 12
  • APAB - foto 13
  • APAB - foto 14
  • APAB - foto 15
  • APAB - foto 2
  • APAB - foto 3
  • APAB - foto 4
  • APAB - foto 5
  • APAB - foto 6
  • APAB - foto 7
  • APAB - foto 8
  • APAB - foto 9

 

Le colline di Settignano: escursione nella storia

Prendi una scolaresca falla muovere, scarpinare, salire, per ben 10 chilometri, quasi senza accorgersene, immersi nella natura. Questo è FISCHIO: l'iniziativa è un laboratorio Apab svolto presso l'I.S.S.G. Peano.

Così si comincia a misurare l’attitudine alo sport. Settignano si trova sui rilievi a sud di Firenze, in passato un comprensorio di colline per la villeggiatura. Non è difficile intuire perché: seppure vicina al centro, pare essere lontani mille miglia dalla vita frenetica della città, basta però svolgere lo sguardo per avere gli occhi invasi di indimenticabili scorci di Firenze, lì ai nostri piedi.

Ecco perché per cercare rifugio e tranquillità, molti uomini illustri (Boccaccio, Tommaseo, D’Annunzio, Palazzeschi, e tanti altri...) ripararono qui, ammaliati dall'inconfondibile panorama, ogni giorno diverso.

La camminata è stata anche occasione per parlare della natura e di quello che offre, sia dal punto di vista botanico che geologico e facendo accenni alla storia dei personaggi che ne hanno resa interessante la storia; senza però tralasciare informazioni di carattere storico e folkloristico. La stia locale, dunque, si è legata all’ambiente, una sorta di riscoperta delle origini che passa dal movimento più basilare: camminare.

  • seconda_uscita_1
  • seconda_uscita_2
  • seconda_uscita_3

 

Scoprire il trampolino di Leonardo da Vinci: trekking a poggio Montececeri

Il poggio di Montececeri si trova alle pendici sud-orientali di Fiesole; e noto soprattutto perché l'artista e inventore Leonardo Da Vinci lo utilizzò come "trampolino" per collaudare la sua Macchina del Volo. Qui si è tenuta la terza uscita prevista per il progetto FISCHIO; una decina di chilometri trekking per studenti e studentesse della scuola I.S.S.G Peano di Firenze, organizzato dall'associazione Apab. Muoversi nella natura e imparare la storia.

Il Parco di Montececeri è una distesa boschiva, ricca di attrattiva sia dal punto di vista naturalistico, che panoramico e paesaggistico; durante le passeggiate si ha la possibilità di godere di meravigliosi scorci su Firenze e Settignano.

Quest’area un tempo era zona di cave di pietra serena, ancora oggi è possibile vederne sparse un po’ dappertutto; alcune sono quasi completamente ricoperte dalla vegetazione e altre invece mostrano ancora la loro ricchezza. Durante la camminata si sono toccati argomenti inerenti geologia, storia e folklore legate alla pietra serena e alla vita degli scalpellini, le cui vicende sono state strettamente legate a Fiesole e Settignano. Tutto questo invitando al rispetto dell’ambiente.

  • terza_uscita_1
  • terza_uscita_2
  • terza_uscita_3
  • terza_uscita_4
  • terza_uscita_5
  • terza_uscita_6