“F. I. S. CH. I. O” (Federazione Istituti per lo sport che include e orienta), è un progetto finanziato dal MIUR -

Direzione generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione- all'Istituto Magistrale “Gelasio Caetani” di Roma,   della  durata di sei mesi (da Luglio a Dicembre), che coinvolge  gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado e delle classi prime della scuola secondaria di secondo grado di otto Istituzioni scolastiche e dalla collaborazione con diverse associazioni  presenti in diverse regioni italiane.

La rete è formata da:

mira a raggiungere i seguenti obiettivi:    

-Creare un ponte tra scuola ed extrascuola: L’attività motoria e sportiva, vista in un contesto scolastico non limitato strettamente alla disciplina dell’educazione fisica, ma inserito in quel portato dell’autonomia che la scuola sta costruendo, atto a favorire lo sviluppo di ogni studente attraverso la valorizzazione dei percorsi personalizzati;

- Creare un networking di professionisti per il coordinamento, il monitoraggio e la valutazione del progetto: Docenti, associazioni, professionisti del settore dello sport e della salute psicologica e sociale, insieme per realizzare la proposta progettuale, che vede l’alunno inserito all’interno di un contesto relazionale complesso che va dalla scuola alla famiglia, dalla famiglia alla società;

-Potenziare l’empowerment della scuola, attraverso la formazione dei docenti

L’insegnante che si forma, sperimenta e innova è un insegnante che cresce nella professionalità, che migliora il rendimento degli alunni percorrendo nuove strade di insegnamento, favorendo la crescita dell’intera comunità scolastica;

-Favorire la pratica sportiva in modo innovativo stimolando lo star bene, lo stare insieme e lo stare bene insieme, comunicando  e creando relazioni positive con gli altri, riconoscendo nell’attività motoria e sportiva, i valori etici alla base della convivenza civile;

Favorire il sostegno alla genitorialità, coinvolgendo genitori e docenti in un confronto sulla partecipazione e l’organizzazione della vita scolastica;

- Valorizzare la replicabilità delle iniziative attraverso la creazione di un format da mettere a disposizione di altre Istituzioni scolastiche, per lo scambio di buone prassi.

Il progetto nello specifico, si suddivide in quattro macro-aree:

1- RICERCA E FORMAZIONE-INFORMAZIONE:

a) per la conoscenza degli stili di vita (attività fisica, alimentazione…), la percezione e i vissuti emotivi dell'alunno all'interno del contesto classe e la valutazione degli spazi fisici, idonei allo svolgimento dell’attività motoria;

b) formazione a distanza dei docenti, con l’obiettivo di aumentare l'empowerment scolastico, fornendo agli insegnanti curriculari e non, strumenti per gestire il gruppo classe in un'ottica di inclusività, attraverso strategie tese all'apprendimento cooperativ;

c)  momenti di sensibilizzazione sull’importanza della pratica sportiva; la prevenzione sanitaria; il rispetto verso se stessi e gli altri;

2- SPORT-HELLO sia fisico che virtuale. Fisico: Allestimento, in ogni istituto della rete, di uno spazio di ascolto, di scambio, di raccordo con il territorio; spazio attraverso il quale raccontare, condividere, proporre e soprattutto evidenziare eventuali problematiche da affrontare. Virtuale: all'interno del sito www.progettofischio.it 

3- ATTIVITA' LABORATORI: Avvio di un laboratorio presso ogni Istituto della rete, su un tema specifico, in relazione al proprio contesto e alla propria storia, della durata di 40 ore e che vedrà il coinvolgimento di un massimo di 40 alunni, in particolare alunni diversamente abili.

4- CONTEST FOTOGRAFICO: Concorso per immagini “UN’AZIONE, UNO SCATTO”, rivolto a tutti gli alunni delle scuole italiane. Verranno premiate le immagini che meglio riescano a rappresentare il concetto di “sport e integrazione”.


In collaborazione con: